Come stuccare il legno dei mobili

Come stuccare il legno dei mobili in maniera corretta è uno dei primi passi per ottenere un buon restauro. Gli stucchi usati nel restauro sono molti, alcuni sono di origine naturale altri sintetici. Gli stucchi naturali sono: lo stucco di gesso, lo stucco di legno e lo stucco di cera.

Come stuccare il legno dei mobili:

Lo stucco di gesso

Lo stucco di gesso è uno stucco molto antico che si può acquistare già pronto. Oppure lo prepari con il gesso di Bologna, le terre colorate e la colla. La colla usata nella preparazione dello stucco di gesso può essere colla animale a caldo oppure colla vinilica. Dipende da che mobile stai restaurando. Se stai restaurando un mobile molto antico userai la colla a caldo. Se invece stai restaurando un mobile non antico o di non grande valore antiquariale puoi usare la colla vinilica.

Non si usa mai lo stucco bianco nel restauro dei mobili antichi. Le stuccature sarebbero troppo visibili. Colori il gesso di Bologna con le terre colorate, le terre sono ossidi naturali di vari colori, noi usiamo il giallo, il rosso, il bruno chiaro e il bruno scuro. Aggiungi acqua per rendere lo stucco morbido e spatolabile e la colla per legare il tutto. Usiamo questo stucco per le piccole stuccature, i fori del tarlo e le piccole fessure. Lo stucco di gesso non è di grande tenuta e non lo usiamo per stuccature importanti.

Lo stucco di legno

Lo usiamo invece per stuccature più importanti e che devono fare tenuta, come grossi fori  o le fessure tra due tavole oppure per la ricostruzione di parti mancanti. Prepari lo stucco di legno con la colla animale a caldo e la polvere di legno. La polvere di legno non deve essere troppo grossa o i tempi di asciugatura dello stucco si allungano. Io setaccio la segatura per ottenere una polvere di legno fine e della giusta dimensione. Dopo aver sciolto la colla a caldo nell’apposito pentolino in ghisa mescoli la colla animale con la polvere di legno e stucchi la parte che ti interessa. Lo stucco impiegherà anche un giorno intero per asciugare ma in questo modo ottieni stuccature di grande tenuta. Una volta asciutto colori lo stucco di legno con il mordente noce.

Lo stucco di cera

Lo usiamo quando dobbiamo chiudere piccoli fori o fessure su un mobile appena lucidato o in patina. Lo stucco di cera consente di stuccare senza dover poi carteggiare e rilucidare la stuccatura. Puoi acquistare lo stucco di cera già pronto in comode barette. Oppure farlo da te usando la cera vergine d’api, la cera carnauba e le terre colorate per ottenere il colore che desideri. Lo stucco di cera è molto comodo e facile da usare e ti consente di ottenere ottimi risultati anche sui parquet e i mobili in stile o moderni. Trovi la ricetta per fare da te lo stucco di cera sul Prontuario del restauratore.

Come stuccare il legno dei mobili: trovi tutte le ricette e i trucchi su come usare i prodotti per restauro nei miei manuali e DVD.

Arte del restauro ti offre tutta la formazione che ti serve sia con i corsi dal vivo che con i corsi online.

Per qualsiasi ulteriore approfondimento lascia un commento e io ti rispondo.

Il maestro Carlo Ferrari

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.