Come colorare lo stucco di gesso con le terre

Lo stucco di gesso è uno degli stucchi naturali che usiamo nel restauro del mobile antico. Gli altri stucchi naturali sono: lo stucco di cera e lo stucco di legno. Puoi vedere come uso lo stucco di cera nel restauro di un mobile in patina nel Primo numero dei quaderni di restauro e puoi leggere come preparo lo stucco di legno in questo articolo.

Uso lo stucco di gesso per fare piccole stuccature, chiudere fori di tarlo e piccoli nodi del legno. Lo stucco di gesso per sua natura non è indicato per grosse stuccature che devono fare tenuta o per ricostruire spigoli. Per queste stuccature importanti preferisco usare lo stucco di legno o gli stucchi sintetici.

Come si prepara lo stucco di gesso?

Preparare lo stucco di gesso è semplice e ti occorrono:

  • il gesso di Bologna
  • l’acqua
  • la colla
  • le terre colorate

Lavora su una superficie che non assorbe perchè dovrai mescolare il gesso di Bologna con l’acqua e lavorarlo fino ad ottenere una consistenza che ti consenta di spatolarlo agevolmente. Dovrai aggiungere anche la colla per legare i vari componenti. Usa la colla a caldo, o colla forte, se stai restaurando un mobile importante e antico. Usa la colla vinilica se stai restaurando un mobile meno importante. Non ti indico la percentuale esatta di colla perché questa varia a seconda delle esigenze: se vuoi uno stucco più morbido userai poca colla, se vuoi uno stucco più duro e resistente ne userai di più.

La parte più interessante della preparazione però è la coloritura. Non possiamo usare lo stucco bianco, ottenuto dal semplice gesso di Bologna, ma dobbiamo colorare lo stucco fino ad ottenere un colore che si avvicini il più possibile al colore del legno che stiamo restaurando.

Io di solito uso tre terre colorate: un giallo, un rosso e un bruno chiaro. A volte uso anche un bruno scuro o un nero quando devo ottenere stucchi particolarmente scuri. Aggiungi le terre colorate partendo dal rosso e dal giallo poi aggiusti il colore con il bruno.

Prepara tanti colori quanti sono i colori delle essenze del mobile che stai restaurando. Se stai restaurando un mobile intarsiato con più essenze i tuoi stucchi formeranno una vera e propria tavolozza colorata. Come puoi vedere nell’immagine.

Trucco:

puoi aggiungere allo stucco un poco di gesso scagliola per farlo asciugare più velocemente e non farlo “calare”

Scopri i segreti del restauro e dei mobili antichi con i “Quaderni di restauro”. Il primo numero è disponibile solo fino a esaurimento delle copie stampate.

Il Maestro Carlo

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.