Colorare lo stucco

Come e quando colorare lo stucco ? è una domanda che spesso fanno i miei allievi

Angela mi chiede:

<<Sto frequentando  un corso di restauro e sto restaurando una  vecchia pala di legno costruita a mano da un pezzo unico. Per la stuccatura mi e stato dato dello stucco bianco con aggiunta di un po di polvere di legno prelevata dal carteggio quindi  nella parte stuccata si nota molto la differenza di colore. Come posso  fare? >>

Ciao Angela,

nel restauro del mobile antico usiamo sia stucchi naturali che sintetici. Gli stucchi naturali sono lo stucco di gesso, lo stucco di cera e lo stucco di legno.

Mentre nella preparazione dello stucco di legno usiamo la polvere di legno e la colla a caldo, per la preparazione dello stucco di gesso usiamo:

  • Gesso di Bologna
  • Acqua
  • Colla
  • Terre colorate

Le terre colorate servono per colorare lo stucco dandogli il colore del legno che stiamo restaurando. Fare il colore dello stucco uguale al legno non è facile e ci sono alcuni “trucchi del mestiere” che io insegno ai miei studenti ai corsi dal vivo e che trovi sul Prontuario del restauratore insieme alle ricette degli altri stucchi.

***

E tu usi qualche altro tipo di stucco nel restauro? E cosa usi per colorarlo? Scrivi nei commenti qui sotto.

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.