Come riparare le fessure dei mobili [caso studio]

In questo articolo vediamo insieme come riparare le fessure dei mobili.

 

Se ami il restauro e i mobili vecchi, o antichi, conosci sicuramente il problema delle fessure tra due tavole di legno. Capita spesso di trovarne sul coperchio dei tavoli, oppure nei fianchi o sulle schiene dei mobili.

Le fessure si formano perchè il legno si muove. Anche se il mobile è stato costruito da centinaia di anni il legno si muove sempre e la sua forza  spesso vince la forza della colla che era stata usata per incollarlo.

Vediamo insieme come ho riparato le fessure sul coperchio di un bel tavolino dell’800 che ho restaurato il mese scorso. Le foto sono tratte dalla teleconferenza che ho tenuto per i miei allievi e allieve dei Corsi Online.

Come riparare le fessure dei mobili.

Ecco il tavolino che ho recentemente restaurato in bottega, si tratta di un mobile da lavoro costruito nella seconda metà dell’800. Il tavolino è stato già restaurato male alcuni anni fa.

Lefessure sul coperchio del tavolino.

Oltre al cattivo restauro il tavolino ha un problema di falegnameria sul coperchio. Le tre tavolette che lo formano si sono aperte mostrando due fessure. Il mobile andrà sverniciato, riparato e rilucidato a gommalacca a tampone.

Trucco: come usare lo scotch di carta.

Ecco come si presenta il tavolino dopo la sverniciatura. Trucco: quando svernici un mobile e non vuoi che lo sporco entri nelle fessure chiudile, prima della sverniciatura, con dello scotch di carta.

Come riparare le fessure dei mobili.

Il coperchio era già stato restaurato ed erano stati messi dei traversi assolutamente inefficaci. Questi infatti sono troppo piccoli per riuscire a trattenere i movimenti del legno e li sostituiremo.

Come non usare uno scalpello da falegname.

Il modo più efficace per togliere la vecchia colla è grattarla via. Per farlo io uso un vecchio scalpello da falegname. Attenzione! In questo modo il filo della lama si rovina e andrà poi rifatto.

Morsetti con il braccio lungo.

Dopo aver pulito le tavole incollo dei nuovi traversi di pioppo. Uso una colla vinilica per essere sicuro che l’incollaggio faccia una buona presa,  qui trovi un approfondimento sulla colla vinilica.

Traversi.

I traversi che ho usato hanno uno spessore limitato: un centimetro. Non ho potuto usare traversi più alti perchè il cassetto che si trova sotto il piano non avrebbe più potuto scorrere.

Sverza di legno di noce.

Chiuderò le fessure con delle sverze. La sverza è un cuneo di legno tagliato lungo la venatura del legno. Puoi fare le sverze anche a mano. In questo tutorial dei miei Corsi Online ti mostro come si fa.

Come riparare le fessure dei mobili.

Dopo aver pulito le fessure con una carta abrasiva grossa (80) incollo le sverze. Per assicurarmi che la sverza penetri in profondità nella fessura la batto con un martello e la fisso con piccoli chiodi.

Pialletto a finire.

Lascio asciugare la colla almeno un giorno o poi tolgo l’eccesso di legno della sverza. Per farlo uso un pialletto da finitura, questo attrezzo mi è molto caro perchè apparteneva al mio maestro.

Come usare la rasiera.

Finisco di togliere l’eccesso di legno con la rasiera. La rasiera è un semplice rettangolo di acciaio che, opportunamente preparata, consente di togliere leggerissimi spessori di legno. Qui trovi un approfondimento sulla rasiera.

Come riparare le fessure dei mobili.

Dopo aver terminato la falegnameria inizia la preparazione del fondo prima della lucidatura. Stuccatura, carteggiatura e coloritura sono la base per ottenere un’ottima lucidatura.

Come riparare le fessure dei mobili.

Ecco il tavolino durante la lucidatura a gommalacca a tampone. La lucidatura a gommalacca consente alla luce di penetrare nel poro del legno mettendo in evidenza le venature, le marezzature e le piume.

Tavolino restaurato e lucidato a gommalacca.

Dopo la lucidaura patino il mobile con una buona cera per mobili. La cera protegge la gommalacca dall’usura e dona al mobile un lucido più morbido e patinato. Qui trovi la ricetta per una buona cera o encaustico.

Se ami il restauro e ti piacerebbe imparare come lucidare un mobile con la gommalacca ti consiglio di seguire questo corso online dove ti mostro passo dopo passo tutto il corretto restauro del mobile.

I Corsi Online di Mestieri in corso sono una raccolta di video tutorial che ti mostrano il restauro e la decorazione del mobile a tutto tondo. Dalla preparazione dello stucco fino al riconoscimento di un mobile falso. Ti aiutano a imparare il restauro online al tuo ritmo: ti abboni per quanto tempo vuoi, impari ciò che ti serve, lo consulti quando e dove ti pare. Clicca qui per vedere il video di presentazione dei Corsi Online.

A presto con il nuovo articolo!

Il maestro Carlo

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.