La valutazione di un mobile antico

In questi giorni Rino, un amico studente dell’Accademia del restauro, mi ha sottoposto la valutazione di un mobile antico, neoclassico, appena acquistato. Consiglio spesso ai miei studenti l’acquisto di mobili antichi.

Acquistare, per poi magari rivendere una volta restaurato, un mobile antico significa mettersi in gioco. Imparare ad analizzarlo a fondo, valutarne lo stato di conservazione, l’eventuale restauro. Infine collocarlo in maniera precisa nel periodo storico in cui è stato costruito. Tutti elementi che concorrono a determinarne il valore di mercato.

In questo caso il dubbio era che il mobile, un cassettone neoclassico in stile “retour d’egipte”, potesse essere stato costruito nella seconda metà dell’800 riprendendo gli stili del passato.

Come poter fare la valutazione di un mobile antico nella giusta epoca?

I trucchi sono tanti. Come spesso dico, per la valutazione di un mobile antico.  I mobili vanno guardati più dentro che fuori, più dietro che davanti. In questo caso, oltre alla costruzione del mobile è stata fondamentale la valutazione delle serrature originali.

La ferramenta di un mobile ti è di grande aiuto, soprattutto se originale come in questo caso. Le serrature del mobile sono state chiaramente costruite nei primissimi anni dell’800. Puoi vedere il foro di uscita per una chiave ancora “maschio” come nel 700. Inoltre puoi vedere il catenaccio sottile, tenuto da una molla molto semplice, tipico dell’epoca.

Come vedi, molti sono gli elementi che puoi prendere in considerazione per la corretta valutazione di un mobile antico. L’esame della ferramenta come serrature, cardini, chiodi è solo uno di questi.

Se ti iscrivi alla mia newsletter, inserendo il tuo nome e la tua email, riceverai gratuitamente un Mini Corso di Restauro. Inoltre, avrai consigli, video e tutorial, e il mio ebook “Scopri il falso in otto mosse” dove ti rivelo tanti trucchi per valutare correttamente un mobile antico.

Nella prima immagine, tratta dalla Grande enciclopedia dell’antiquariato, edizioni De Agostini, un cassettone “Retour d’egipte”. Nella seconda immagine una serratura dei primi anni dell’800, costruita ancora come nel 700.

Risorse interessanti per te!

Nel Prontuario del Restauratore è descritto passo dopo passo tutte le ricette e segreti di un corretto restauro del mobile antico.

Se vuoi approfondire lo stile Impero ti consiglio i  seguenti libri: Il mobile Impero e Lo stile Luigi Filippo.

Vedi tutta la lucidatura a gommalacca passo dopo passo nel mio videocorso “La lucidatura con la gommalacca”.

Segue tutto il percorso di restauro di mobili antichi con i corsi online Restaurare è facile, L’Accademia del restauro e il Master in Restauro e Antiquariato.

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.