Come tappezzare uno sgabello

Come tappezzare uno sgabello o una sedia antica è sempre una sfida interessante per chi si avvicina al mondo del restauro del mobile antico. Ecco perché nel mio laboratorio di restauro a Milano organizzo oltre ai corsi di restauro anche corsi di tappezzeria tradizionale e moderna con la gommapiuma.

I corsi dal vivo in laboratorio funzionano da “acceleratore” e in un giorno trascorso a lavorare fianco a fianco con un maestro artigiano impari un sacco di cose senza commettere errori. Oggi vedi il restauro che la mia allieva Patricia ha fatto su uno sgabello che è stato prima restaurato nella parte di falegnameria e poi tappezzato.

Di seguito vedi come tappezzare uno sgabello o un’altra seduta:

come tappezzare uno sgabello passo a passo-artedelrestauro.it

“Ho comprato, per qualche euro, questo sgabello in un mercatino dell’usato (sotto lo sguardo perplesso delle mie amiche) . Aveva bisogno di restauro e di essere tappezzato e io sapevo come farlo perché ho frequentato i corsi dal vivo di Arte del restauro 🙂

come tappezzare uno sgabello e restaurarlo-artedelrestauro.it

Dopo averlo sbottito, smontato completamente, dato che tutti gli incastri si muovevano, l’ho sverniciato. Una volta puliti i tenoni e le mortase, l’ho incollato con la colla a caldo. Avrei potuto usare anche la colla vinilica ma per questo tipo di seduta ho preferito quella a caldo.

come tappezzare uno sgabello seduta classica-artedelrestauro.it

Una volta incollato e lucidato a gommalacca a tampone ho iniziato e portato avanti il lavoro di tappezzeria classica, cioè, usando cinghie di juta, crine vegetale e crine animale come si faceva una volta e che adesso puoi imparare al Corso di tappezzeria classica. Per lo sgabello avrei potuto fare anche la tecnica di tappezzeria moderna con la gommapiuma. Molto più facile da realizzare.

uso della juta leggera per imparare a come tappezzare uno sgabello con il metodo classico-artedelrestauro.it

Dopo aver fissato la juta leggera sulla base che ho creato con il crine vegetale, ho eseguito i punti di sostegno con lo spago per sorreggere il tutto e dare la forma “di saponetta” alla seduta. La seduta prende forma……

come tappezzare uno sgabello con il metodo classico applicando l'ovatta di cottone-artedelrestauro

Quando ha raggiunto la forma e consistenza giusta, ho fatto i punti lenti per fissare il crine animale e ho coperto con la teletta bianca e fissata con i chiodini. A questo punto siamo pronti per applicare l’ovatta di cotone che darà morbidezza alla seduta.

come tappezzare uno sgabello avendo cura di centrare bene la stoffa-artedelrestuaro.it

Questa stoffa è un bellissimo liseré, scelto con molta dedicazione e cura, il liseré è ideale per lo stile di questa seduta. Per finire il lavoro “con i fiocchi” è importante centrare bene il disegno della stoffa con la mezzeria della seduta.

come tappezzare uno sgabello avendo cura di fissare gli angoli-artedelrestauro.it

La stoffa, quando ha un disegno sulla superficie, deve essere ben centrata. Si fissa sul bordo dello sgabello con i chiodini cercano di fare il più possible un bordo uniforme.

come tappezzare una seduta e applicazione della stoffa a righe-artedelrestauro.it

Ho lasciato per la fine la confezione degli angoli che richiedono più attenzione e tempo perché si deve tirare la stoffa in maniera omogenea in ogni direzione.

come tappezzare uno sgabello avendo cura di formare gli angoli bene-artedelrestauro.it

Particolare di come si presenta l’angolo prima di fissarlo al legno.

abbiamo visto come tappezzare uno sgabello e mostro la passamaneria usata-artedelrestauro.it

Per la rifinitura ho scelto la passamaneria color panna che si accompagna bene con lo sfondo della stoffa. Ero molto tentata per una color rosa come le righe 🙂 Tu che avresti scelto?

sgabello tappezzato e restaurato-artedelrestauro.it

Sgabello finito. Come tappezzare uno sgabello a regola d’arte e restaurare la parte lignea è stata una sfida fantastica e anche molto divertente. Ho fatto rinascere un mobile. Grande soddisfazione!

Grazie Maestro!”

Patricia Gutiérrez Pesce

Bravissima Patricia che ha restaurato e tappezzato il suo mobile! Se anche a te piace il mondo della tappezzeria e del restauro dei mobili imbottiti leggi il programma del prossimo corso dal vivo di tappezzeria moderna. Scopri tutti i segreti del restauro e della decorazione del mobile ai corsi di Arte del restauro in laboratorio a Milano.

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.