Corso di restauro: un tavolo lombardo dell’800

Il lavoro che mi ha impegnato la scorsa settimana in bottega è stato un bel tavolo lombardo dell’800.

Vediamo insieme come è fatto questo tavolo lombardo:

Questo tavolo lombardo è costruito in legno di noce. Ha ancora le gambe e la forma della fascia, radicata e arricchita da due cassetti, dei tavoli Impero, ma stiamo andando già verso il gusto Restaurazione.

tavolo lombardo-artedelrestauro.it

Fra non molti anni le torniture delle gambe cambieranno e la fascia si semplificherà. Spariranno i cassetti e saremo in pieno stile Luigi Filippo.

tavolo lombardo con le guide-artedelrestauro.it

Questo tavolo Lombardo è allungabile. Molta parte del lavoro di falegnameria è stato il recupero delle fasce di scorrimento. Le fasce di scorrimento consentono al tavolo di allungarsi.

guide del tavolo lombardo-artedelrestauro.it

Precedenti interventi di restauro non consoni ne avevano compromesso lo scorrimento. In questo caso è stato necessario staccare le guide e smontarle. Così come togliere gli strati di cera che negli anni erano stati messi nella speranza di aumentare il difficile scorrimento e revisionarle.

Vedremo, più avanti, nel corso di falegnameria ed ebanisteria, come si costruiscono e si restaurano questi scorrimenti a coda di rondine. Dopo un trattamento antitarlo ed una inevitabile sverniciatura, il mobile è stato lucidato a gommalacca a tampone. Dopo la lucidatura finito ad encausto. Il tavolo è accompagnato da sei sedie Thonet che, pur non essendo della stessa epoca e stile, ben si sposano “alleggerendo” l’insieme. Confermando la versatilità di questo stile di cui avremo modo di parlare approfonditamente.

P.S. Un segreto di bottega: per far scorrere bene le guide di questi tavoli non usare la cera ma del borotalco o polvere di steatite, più comunemente chiamata saponaria. Scorrimento assicurato!

Nel Prontuario del Restauratore è descritto passo dopo passo tutte le ricette e segreti di un corretto restauro del mobile antico.

Segue tutto il percorso di restauro di mobili antichi con i corsi online l’Accademia del restauro e il Master in Restauro e Antiquariato.

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.