Vintage: nell’arredamento e nella moda…

La moda di oggi? Essere fuori moda, o meglio, sfuggire all’omologazione recuperando lo stile del passato, perché vintage fa tendenza, sia nell’arredamento che nel vestiario.

Per accorgertene ti basterà sfogliare una rivista di arredo casa o dare uno sguardo alle proposte degli stilisti: ovunque a imporsi sono le atmosfere retrò, fra mobili che sembrano usciti da una serie tv d’epoca e abiti, borse, accessori prelevati dall’armadio della mamma o della nonna.

Ma attenzione, perché si fa presto a dire vintage e dietro l’angolo c’è il rischio di portarsi a casa delle cianfrusaglie (magari pagate anche a caro prezzo…). Che cosa significa, allora, vintage? Il termine deriva dal francese vendenge (vendemmia) ed è usato per indicare i vini d’annata, mentre nell’arredamento indica – per estensione – i mobili dell’ultimo ventennio.

vintage01-donnacreativa.net

Design e colori particolari rendono i mobili vintage distintivi dello spirito di un’epoca, dei veri e propri cult che creano la magia di un mondo fuori dal tempo: entrando in una casa vintage avrai l’impressione di tornare alla tua infanzia, alle giornate trascorse nel salotto dei nonni. Il punto di forza di questa moda, infatti, è giocare sull’effetto nostalgia, rievocare i ricordi e il fascino di una casa vissuta.

Quindi spulcia pure fra mercatini e negozi dell’usato, ma ricorda che vintage non è sinonimo di vecchio, né tanto meno di trasandato. Insomma, démodé sì, ma con stile. Attenta anche ai falsi e a non farti spillare cifre esorbitanti per articoli che – etichettati come vintage – non hanno in realtà alcun valore: infatti l’esplosione di questa moda, come accade per tutte le mode, ha portato di riflesso all’arrivo sul mercato di finti arredi d’epoca e al lievitare dei prezzi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Oltre a ricrearlo in casa, il vintage puoi anche indossarlo, mixandolo con i capi del tuo guardaroba per regalarti un tocco retrò assolutamente unico. Ad esempio, puoi riprendere il look super femminile degli anni ’50, con le gonne a ruota strette in vita, o gli shorts e le camicie a pois annodate tipiche delle pin-up. E che dire del revival di pizzi e merletti della nonna, e dei colletti bon ton che si vedono ormai in ogni vetrina, applicati su camicie e abiti?

Personalità e una storia da raccontare: il sottile confine fra il vintage e un oggetto semplicemente vecchio sta tutto qui…

Un riferimento per la moda vintage A.N.G.E.L.O

L’arredamento vintage lo trovi su 1stdibs

Immagini da Pinterest

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.