Breve storia della doratura – parte prima

La storia della doratura comincia dai tempi più remoti l’oro è stato utilizzato come elemento di decorazione in dipinti, suppellettili, mobili, cornici ed altro. Secondo alcuni archeologi la doratura nasce e si sviluppa dall’idea che rivestire un oggetto di un metallo inalterabile come l’oro significasse preservarlo e renderlo eterno, vedi ad esempio la maschera di Agamennone ritrovata a Micene.

Tra le più antiche civiltà, Cinesi ed Egiziani usarono dorature ed imitazioni dell’oro migliaia di anni prima della nostra era. Una testimonianza che gli Egizi fossero esperti nella lavorazione dell’oro, è rappresentata da pitture parietali in cui sono raffigurati gli artigiani che eseguono tutte le fasi relative all’estrazione dell’oro e alla sua laminazione.

maschera in foglia d'oro-artedelrestauro.it

Tra gli antichi Romani tecniche e materiali pittorici erano influenzati dagli scambi politico-culturali avvenuti tra il mondo etrusco, greco ed egizio. Essi fecero uso di tutte le tecniche di doratura : “in foglia”, “ a mercurio” sui metalli, “a tempera” su oggetti lignei, su marmo, stoffe, avorio e cuoio ed infine su vetro.

Il gusto per la doratura:

Il gusto raffinato degli oggetti dorati, delle ceramiche, delle lacche, degli avori e delle stoffe si diffuse a Roma soprattutto dopo la caduta di Cartagine. Nei secoli del Cristianesimo si passò dai ritratti di ispirazione politica e familiare a quelli di carattere religioso utili al clero da un punto di vista didattico. Le opere pittoriche eseguite su un supporto mobile e raffiguranti immagini sacre presero il nome di icone.

Il carattere religioso delle icone portò alla standardizzazione dei personaggi sacri, l’icona diventa la rappresentazione visibile dell’invisibile e l’oro di fondo diventa l’emblema della stessa sostanza di Dio. In queste opere l’oro ha un ruolo fondamentale in quanto diventa simbolo della luce divina, perciò non veniva mai utilizzato l’oro finto ma sempre oro zecchino, anche sotto forma di gocce o di piastrine.

Puoi leggere la seconda parte dell’articolo cliccando qui

Ti è piaciuto questo articolo? Scopri i segreti della doratura a missione e a guazzo con il corso dal vivo: Corso di doratura week-end a Milano

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.