Shabby e legno naturale: come ho riportato a nuova vita un bellissimo tavolo che giaceva abbandonato in un fienile.

Shabby e legno naturale mescolati è uno stile che mi piace molto e te ne parlo in questo articolo pubblicato la scorsa estate. In pratica si tratta di restaurare i mobili lasciandone alcune parti in legno e decorandone altre.

La decorazione può essere di gusto shabby, con colori tenui e abrasioni che danno un senso di mobile vissuto, oppure una semplice laccatura uniforme. L’articolo mi aveva molto ispirato e, detto, fatto! mi sono messo in gioco e ho restaurato un bel tavolo dell’800 mettendo in pratica le tecniche di restauro, decorazione e verniciatura che puoi vedere nel mio Manuale di restauro per shabbine creative che trovi in offerta qui.

Vediamo subito insieme passo dopo passo come ho riportato a nuova vita questo bellissimo tavolo che giaceva abbandonato in un fienile.

shabby e legno per la decorazione degli ambienti di casa-donnacreativa.netQuesta è l’immagine del tavolo che mi aveva molto ispirato…base laccata e piano grezzo

Shabby e legno: il restauro di un tavolo-donnacreativa.netCosì ho deciso di acquistare per pochi euro questo vecchio tavolo trovato nel fienile di una fattoria.

Shabby e legno: il restauro di un tavolo-donnacreativa.netDopo aver fatto un buon trattamento antitarlo per una ventina di giorni (consigliato sempre).

Shabby e legno: il restauro di un tavolo-donnacreativa.netHo passato un fondo all’acqua (primer) sulla base del tavolo e ho stuccato il coperchio.

Shabby e legno: il restauro di un tavolo-donnacreativa.netPoi ho scelto il colore e l’ho realizzato come spiego nel mio manuale Shabby Facile! In offerta qui.

Shabby e legno: il restauro di un tavolo-donnacreativa.netHo verniciato la superficie del coperchio con una vernice opaca trasparente molto resistente.

Shabby e legno: il restauro di un tavolo-donnacreativa.netLa scelta più difficile sono stati sicuramente…la bocchetta e il pomello per i cassetti 🙂

Shabby e legno: il restauro di un tavolo-donnacreativa.netEcco come si presenta il mio tavolo finito. La base colorata e il coperchio color legno naturale rendono il mobile leggero e molto trendy.

I mobili finiti in questo modo si inseriscono molto bene in tutti gli arredamenti sia nella casa di città che nel B&B di campagna.

Per restaurare i mobili e finirli color legno servono solo alcune nozioni di base di restauro e di lucidatura. La sverniciatura, il trattamento antitarlo e la finitura sono lavori facili e alla portata di tutti, ma devono essere eseguiti correttamente.

Se vuoi dedicarti a questo tipo di finitura e scoprirne tutti i segreti ho scritto per te il Manuale di restauro per shabbine creative che ti guida passo dopo passo. Il manuale è in offerta speciale anche in combo con il manuale Shabby facile! dove scopri tutti i segreti dello stile shabby e come realizzarlo in modo facile ed economico. Se invece preferici i corsi dal vivo guarda le foto e leggi i commenti delle allieve.

Per hobby, per creare piccole rendite o un vero profitto. Sempre con passione!

Il maestro Carlo

Per realizzare il colore della base del tavolo mi sono ispirato ai colori della ditta Farrow and Ball e ti ricordo che puoi richiedere il loro catalogo colori gratuitamente.

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.