Preventivo di restauro: conosci il tuo mercato?

Un preventivo di restauro mobili è facile o difficile? Chi mi conosce e segue i miei Corsi dal vivo in laboratorio a Milano sa che non mi piace parlare di “facile” o “difficile” ma effettivamente quando devi fare un preventivo di restauro per un mobile vecchio o antico per te o per gli altri le cose da tenere presente non sono poche (anche se sei un hobbysta).

Abbiamo già visto insieme in questo precedente articolo perchè è importante fare un buon preventivo di restauro e quali sono le prime domande che ti devi fare. Adesso sei a buon punto.

Per avere un buon preventivo di restauro ti mancano almeno altri due passi da compiere:

Il primo passo è conoscere il mercato. Devi cioè sapere quanto valgono i mobili ancora da restaurare che trovi sul tuo mercato. Quanto le persone sono disposte a spendere per restaurarli. Per questo devi darti tempo e studiare il mercato, vedere come sono i prezzi e chi fa cosa e a quale prezzo…

Rispetto a molti anni fa, quando ho cominciato io, per fare questo hai uno strumento molto potente: internet.  Divideremo così le tue attività tra off-line (fuori da internet, nel mondo reale per capirci) e on-line (dentro a internet). Ecco dove reperire informazioni offline:

– negozi di antiquariato:

ci sono molti negozi che propongono mobili da restaurare e mobili già restaurati. Parla con il commerciante e l’antiquario e cerca di capire quanto vale il lavoro di restauro che è stato fatto. Es: se per un cassettone da restaurare ti chiede 300 euro e per uno restaurato 1000, il valore del restauro su quella tipologia di mobile è di 700 euro (sto usando delle cifre inventate). Questa è una informazione utilissima

– Mercatini dell’usato:

nei mercatini dell’usato difficilmente trovi mobili già restaurati. Ti puoi fare un’idea di cosa offre il mercato e a quali prezzi. I mercatini dell’usato sono un buon posto dove comprare mobili da restaurare per poi rivenderli. Magari nello stesso mercatino facendo degli accordi con il commerciante. Quello che vedi sotto è il piede di un armadio Luigi XVI che ho trovato recentemente in un mercatino del’usato a Pavia. Ho parlato a lungo con il commerciante e oggi so molte più cose sul mercato del restauro a Pavia…

Piede di armadio Luigi XVI-artedelrestauro.it

Questi sono solo due esempi, i primi che mi sono venuti in mente, ma parlare con chi lavora sul mercato oggi e collaborare con lui rimane una grossa opportunità.

Vediamo adesso dove trovare informazioni online:

– Subito.it:

frequentare quotidianamente Subito.it è un ottimo modo per conoscere il mercato. Questo sito di annunci per certi versi ha superato eBay che negli anni è diventato sempre di più un e-commerce per venditori professionisti. Su Subito.it puoi sia acquistare i mobili da privati che rivenderli una volta restaurati. Ma sopratutto ti serve per capire quali sono i prezzi di mercato.

– Facebook:

Non puoi pensare di avere una attività senza dover fare i conti con questo social. Attraverso Facebook infatti è possibile accedere ad amicizie e gruppi che amano il restauro e condividono i loro lavori, propongono mobili in vendita e si scambiano idee e consigli. Su Facebook inoltre nascono tutti i giorni nuovi gruppi dove è possibile acquistare mobili e arredi anche a pochissimi euro e rivenderli ai potenziali clienti. Alcuni gruppi sono dedicati a una particolare città o regione per facilitare la consegna evitando costose spedizioni.

Il mio consiglio è di aprire una pagina personale Facebook (ma sono sicuro che già ce l’hai).  Pubblica i tuoi primi lavori mostrandoli così ai tuoi amici, il vero segreto è di non parlare solo di questo. Lo so che il restauro e l’antiquariato sono la tua grande passione ma se pubblichi solo quello le persone che ti seguono potrebbero annoiarsi.

Un buon mix di restauro e vita vissuta è una ottima soluzione, magari consigliando il ristorante dove ti sei trovato bene. Ma qui stiamo già parlando di marketing e di queste strategie parleremo ad livello più avanzato di approfondimento.

Anche in questo caso ho messo le due prime piattaforme che mi sono venute in mente per conoscere il mercato del mobile vecchio e antico online ma ce ne sono molte altre…

A questo punto hai le idee più chiare di come va il mercato e di quanto vale il tuo lavoro di restauro. Ti manca ancora un pezzettino: contare le ore di lavoro.  Per calcolare anche questo questo ho creato un sistema sicuro, veloce e affidabile per fare un preventivo di restauro in maniera facile e veloce. Clicca qui per scoprire come fare un Preventivo semplice

Il maestro Carlo

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.