Corso di antiquariato: la tarsia rinascimentale

Questo tipico cassone del tardo 400 dalla bella configurazione strutturale e con la base che riprende il coperchio a sarcofago è conservato ad Urbino e probabilmente faceva parte dell’arredo del Palazzo Ducale. Mi ha colpito non solo per la qualità della tarsia rinascimentale ma anche per l’immagine raffigurata: una città ideale. Grande è la tradizione della tarsia rinascimentale ad Urbino nel Rinascimento, basti pensare allo studiolo di Federico all’interno del Palazzo Ducale. Mi piace questo mobile, mi dà l’idea del clima culturale ed artistico che si respirava alla corte di Federico da Montefeltro e mi comunica la stessa rarefatta atmosfera che si trova nei quadri che rappresentano la città ideale.
E ancora una volta mi chiedo è artigianato o arte?

cassa con tarsia rinascimentale-artedelrestauro.it

Nell’immagine: Cassone, legni intarsiati. Urbino, Galleria Nazionale delle Marche.

Ho scritto di tarsia in questo altro post:
Corso di restauro: l’intarsio

Risorse disponibili:

Nel Prontuario del Restauratore è descritto passo dopo passo tutte le ricette e segreti di un corretto restauro del mobile antico.

Vedi tutta la lucidatura a gommalacca passo dopo passo nel mio videocorso La lucidatura con la gommalacca”.

Segue tutto il percorso di restauro di mobili antichi con i corsi online Restaurare è facile, L’Accademia del restauro e il Master in Restauro e Antiquariato.

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.