Arredo e design vintage: un tocco retrò per case e oggetti

In questi giorni io e Luisa Pomar, artista e designer, stiamo preparando un corso di decoro Vintage. Ma cosa significa?

Come per i vini, anche per l’arredamento e il design, a volte, è vero che invecchiando si migliora: non si spiegherebbe altrimenti il successo di questo stile, una tendenza che conquista i designers contemporanei portando nelle nostre case il calore dei ricordi e tanta nostalgia. Ripreso dal francese “vendenge”, termine che significa vendemmia e indica i vini d’annata, nell’arredamento quando si parla di Vintage si fa riferimento a mobili vecchi almeno un ventennio, datati insomma dagli anni ’80 e ’90 a ritroso fino agli anni ’50 e ’60.
moda degli anni 80-90 usata per l'arredo e abbigliamento vintage-artedelrestauro.it

Perché piace una casa, un oggetto o un decoro Vintage?

Semplice, perché ci riportano a un immaginario cui siamo tutti legati: quello delle città e delle case della nostra infanzia, dei personaggi del cinema e delle serie tv. Se vuoi dare un tocco Vintage al tuo appartamento ma non sai come fare e temi di appesantire l’insieme, con il risultato di ritrovarti una casa che rischia di sembrare “vecchia” (in senso negativo) e trasandata, la soluzione è muoversi a piccoli passi: concentrati su alcune stanze e inserisci anche solo pochi dettagli vintage. In altri termini, meglio pochi pezzi che siano dei veri cult d’epoca.

Qualche esempio?

Per rendere subito Vintage la cucina ricreando uno stile anni ’60-’70 possono bastare le famose sedie in formica, smaltate e dalla linea essenziale, un frigo basso e bombato (dai colori freschi) e alle pareti qualche stampa di pubblicità d’epoca. Quanto alle idee per il soggiorno, con un divano in pelle marrone, una vecchia radio, il mitico telefono “a disco” o una Olivetti sullo scrittoio l’effetto retrò è assicurato. E se vuoi osare un po’ di più, prova la carta da parati, magari solo su una parete.
decorazione e arredo vintage di una casa-artedelrestauro.it

Colori pastello, bordi arrotondati, finiture eleganti di legno o pelle sono alcune delle principali caratteristiche che riportano un oggetto allo stile Vintage. Sperimentare con l’arredamento è divertente e non richiede grosse pazzie, neppure in termini economici.
oggetti anni 80 usati per l'arredo vintage-artedelrestauro.it

E allora che aspetti? Spulcia fra i mercatini dell’usato oppure online alla ricerca di mobili e oggetti per rendere Vintage la tua casa. Parole d’ordine: attenzione al rapporto qualità/prezzo e a non confondere l’autentico Vintage con il semplice vecchiume.


Il corso è tenuto da Luisa Pomar, artista e designer. Il marchietto che vedi qui a fianco l’ha disegnato Luisa, molto Vintage 🙂
Immagini da Pinterest

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.