Un cassettone decorato finto legno

In questi giorni ho restaurato nella mia bottega un cassettone molto interessante. Si tratta di un cassettone decorato a finto legno e finta radica di noce.

La tecnica della decorazione del finto legno è molto antica. Non sto parlando solo di decorazioni molto articolate come la doratura o la laccatura. Parlo di decori molto più semplici, ottenuti con mordenti o terre colorate.

Il decoro ha la funzione di impreziosire un legno povero come il pioppo o l’abete. Crea l’effetto di un legno più pregiato come il noce, l’acero o una radica. Il cassettone che ho appena restaurato infatti è costruito in abete e il decoro imita il noce e la sua radica.

Un caso studio:

Si è trattato di un restauro interessante perché ho voluto recuperare il mobile con il suo decoro e la sua patina originale. Fino a pochi anni fa questi mobili venivano sverniciati e rilucidati eliminando il decoro.

Dopo aver eseguito gli interventi di falegnameria necessari a rendere il mobile fruibile dal cliente ho pulito il mobile con il classico pulitore, adattandolo, nella sua formulazione, alle esigenze di pulitura specifiche per questo mobile.

Sono passato poi alla ripresa della lucidatura originale. Ho integrato con terre e aniline le parti di decoro mancanti o abrase. Un buon encaustico passato dopo la lucidatura ha contribuito al ripristino di un effetto patinato. Ha smorzanto il troppo lucido della gommalacca.

Naturalmente ho documentato tutto il lavoro eseguito in bottega.

Diventerà un interessante caso studio per i miei studenti dell’Accademia del restauro.

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.