Come fare e colorare la cera per mobili

Una delle cose che insegno sempre al corso base di restauro è come fare e colorare la cera per i mobili. La cera è sempre stata usata per proteggere il legno e uno dei modi più antichi e più semplici per lucidare un mobile consisteva proprio nello sfregare sulla superficie un panetto di cera d’api. Il calore scioglieva la cera che penetrava nel legno proteggendolo.

Possiamo usare la cera per mobili per patinare e proteggere una lucidatura a gommalacca. Leggi qui come lucidare a gommalacca. Oppure per ottenere una lucidatura semplice e facile da realizzare. Leggi qui come fare una lucidatura a cera.

Possiamo acquistare una cera per mobili in un colorificio ma io consiglio ai miei allievi di prepararsi da sè un buon encaustico (un encaustico è una cera o un insieme di cere sciolte in un solvente).

Le cere che usiamo per il nostro encaustico sono due, la cera d’api e la cera carnauba. Sono entrambe cere naturali. La prima, di origine animale, è molto nutriente ma ha poca resistenza all’usura mentre la seconda è una cera vegetale molto dura e brillante. Qui trovi la ricetta per fare una buona cera per mobili.

Ecco le foto delle cere colorate

Cera d'api grezza

Per preparare la cera per i mobili ti consiglio di non usare la cera d’api grezza perchè è ricca di impurità.

cera d'api raffinata

Usiamo la cera d’api raffinata. Puoi scegliere una cera raffinata con il suo bel colore giallo oppure sbiancata.

Cera carnauba

L’altra cera che usiamo è una cera vegetale molto dura e brillante: la cera carnauba

cera per mobili neutra

Ecco come si presenta la nostra cera per mobili neutra. Alle cere abbiamo aggiunto Essenza di Trementina per renderle morbide.

Bitume di Giudea

Possiamo colorare la cera con il bitume di Giudea. Una sostanza grassa che dona alla nostra cera una bella colorazione calda.

Il colore del bitume di Giudea

Questo è il colore del bitume di Giudea, come vedi è un bel colore caldo che ci aiuta a patinare il mobile.

Cera colorata

Usiamo la cera colorata per patinare il mobile dopo una rilucidatura a gommalacca. Oppure per mantenere viva la lucidatura originale.

Cera bianca

Possiamo anche colorare la cera neutra con dei pigmenti colorati. Qui vedi quella che ho preparato aggiungendo il bianco di zinco.

Legno rusticato e cerato bianco

La cera bianca può essere usata per lucidare il legno grezzo. In questo caso il legno di abete è stato “rusticato”.

Legno rusticato e cerato azzurro

La “rusticatura” la ottieni passando sul legno grezzo una spazzola d’acciaio, poi passi la cera e lucidi con uno straccio di cotone morbido.

Rovere decapè

Puoi usare le cere colorate anche per ottenere effetti “decapè” o di gusto industriale. Vedi cosa intendo per “decapé”

Come vedi possiamo fare e colorare la cera per i mobili e ottenere il risultato che più ci piace. Possiamo usare la nostra cera per patinare vecchi mobili o lucidare il legno nuovo, magari di un mobile fatto da te. Trovi la ricetta della cera per mobili sul Prontuario del restauratore.

Il maestro Carlo

 

 

 

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.