Giardino shabby sul balcone: come realizzarlo in modo semplice e chic.

Cosa significa giardino shabby sul balcone? Ci sono momenti in cui hai bisogno di appartarti in un luogo tranquillo per leggere un buon libro o dedicarti al tuo hobby all’aria aperta. Un giardino o un terrazzo insomma, un luogo dove possa trovare il relax. E se non hai un giardino, non sottovalutare il tuo balcone! Con poche e semplici mosse e tanta pazienza anche il tuo piccolo balconcino può trasformarsi in una fresca oasi di fiori profumati e fresche foglie. Ecco alcuni consigli pratici su come realizzare il giardino sul balcone.

Innanzitutto è necessario debellare dal balcone le eventuali piante morte, le erbacce e la terra secca. Ripulisci lo spazio, travasando le piante buone, potandole se necessario. Procedi nell’acquisto delle piante. Ortensie, rose, peonie, mughetti, gerani, gelsomini, caprifogli e rampicanti come edera e vite canadese andranno bene se il tuo balcone è rivolto a nord.  Margherite, nasturzi, primule, lavanda, timo, limone, arancio, fico, si adattano bene se il balcone è rivolto a sud.

E’ importante acquistare le specie che hai scelto all’inizio della stagione giusta cioè quando fanno la loro comparsa nelle vetrine dei fioristi o nei vivai: avrai più possibilità di scelta e otterrai risultati più gratificanti. Puoi giocare con i colori e scegliere un colore dominante da ravvivare  qua e là con macchie di colore contrastante. Se vuoi ottenere un perfetto giardino shabby sul balcone , opta per il bianco che dona una piacevole sensazione di freschezza e dà un tocco decisamente chic all’ambiente! Disponi i vasi quindi, sugli appositi supporti che si agganciano alla ringhiera. Sui davanzali o delle mensole disponi le erbe aromatiche e i fiori, mentre sulle pareti, puoi istallare delle griglie di legno per le rampicanti. A questo punto, innaffia e concima le tue piante, prestandole cura durante l’anno secondo i consigli del fioraio di fiducia.

Non ti resta che arredare il tuo giardino sul balcone. Disponi una panchina o due o tre sedie e un tavolino da giardino, in base alla quantità di spazio. Decidi i colori in base a quelli dei fiori. In generale, un arredamento classico bianco o rosa pallido andrà bene, in legno o in ferro, secondo il tuo gusto. Delle vecchie casse in legno riverniciate, con all’interno i vasi di fiori, daranno un tocco shabby al giardino. Delle morbide tende e cuscini ricamati sulle sedie creeranno un’atmosfera vintage da ultimare disponendo attrezzi da giardino e innaffiatoio. Accomodati, il relax è servito.

Foto di Sandra

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.