Corso di restauro: il laboratorio di lucidatura

Il primo dei fattori determinanti per la riuscita di una buona lucidatura a tampone è l’ambiente in cui si lavora.
Spesso il restauratore si trova a lucidare nello stesso ambiente in cui si trovano le macchine utensili per la lavorazione del legno. Io ho separato nettamente queste due fasi della lavorazione di un mobile, ed ho separato anche gli ambienti: riesco così ad avere un ambiente pulito in cui lucidare. La polvere, infatti, è il nemico numero uno del bravo lucidatore e, facendo corpo unico con la vernice, rovina irreparabilmente il risultato finale. Se non puoi dividere gli ambienti, e spesso questo non è possibile, pulisci accuratamente, aspirando, non solo il mobile che devi lucidare, ma tutto l’ambiente. Questo della pulizia è un punto su cui insisto molto per una buona riuscita del lavoro. Al mattino, quando arrivo in bottega, prima di iniziare a lavorare pulisco accuratamente il mobile ed il pavimento dove lavoro, questo mi serve anche come momento di riflessione sul lavoro che dovrò affrontare nella giornata. Mi aiuta a concentrarmi sulle soluzioni e non sui problemi. Ecco, imparare a concentrarsi sul lavoro mi sembra proprio il primo passo verso la riuscita di una buona lucidatura.

cassettone che è lucidato in un laboratorio di lucidatura-artedelrestauro.it
Nell’immagine un mobile neoclassico in fase di lucidatura nel mio laboratorio di lucidatura, l’assenza di polvere nell’ambiente è fondamentale per la riuscita di una lucidatura perfetta. Nota alle spalle del lucidatore, in questo caso Chiara, la mia valida assistente, tutte le resine e le cere che andranno a comporre vernici ed encaustici di cui avremo modo di parlare prossimamente.

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.