Corso di antiquariato: Rodin e l’ebanisteria

Perchè associo il grande scultore Auguste Rodin all’ebanisteria? A conferma del labile confine tra arti minori e maggiori, tra artigianato ed arte, guarda cosa ho trovato su un catalogo di un’asta tenuta a Londra da Christie’s nel 2006.

letto-rodin.jpg

Breve storia e descrizione dell’ebanisteria di questo mobile:

Si tratta di un letto dell’800 in stile neo-rinascimentale realizzato in Francia. Il mobile in sè non si discosta dalla produzione di grande qualità di arredi destinati alla facoltosa borghesia della Francia di fine 800. Se non fosse che i modelli per i due putti scolpiti sul letto li dobbiamo al genio creativo di Rodin. Nel 1882, anno di realizzazione del letto, Rodin non è ancora lo scultore affermato che tutti conosciamo.

Su consiglio del suo maestro Carrier-Belleuse lavora presso la manifattura di porcellane di Sèvres e collabora con altri artigiani. Uno di questi è l’ebanista Mathias Ginsbach. E’ proprio per lui che prepara i gessi per la realizzazione di questi due putti assolutamente straordinari. Il letto è in puro stile neo-rinascientale e mescola tutti gli elementi tratti dall’antico: colonne, conchiglie, cornici scolpite e foglie d’acanto. I due putti sorreggono due ghirlande di fiori che tradiscono il gusto che verrà, hanno infatti già un “sapore” che porterà al Liberty e che si protrarrà fino ai primi decenni del 900.

Consiglio sempre ai miei studenti di sfogliare i cataloghi delle aste. Sono fonte inesauribile di informazioni sia sulla datazione dei mobili ed oggetti antichi che sulla loro valutazione. Questi cataloghi si trovano anche sui mercatini, per pochi euro puoi avere una fonte insostituibile di notizie utili sia al restauratore che all’antiquario.

letto-rodin-001.jpg
Nell’immagine: un importante letto in noce e mogano, decorazione scolpita su modelli di A. Rodin, Christie’s Londra.

Segue tutto il percorso di restauro di mobili antichi con il corso on line Master in Restauro e Antiquariato.

Iscriviti
alla newsletter

Vorresti restaurare il tuo primo mobile ma non sai da che parte iniziare? Oppure hai già restaurato qualcosa, sei soddisfatto, ma hai ancora mille dubbi. Ora sei nel posto giusto!

Iscriviti per ricevere subito il corso gratuito «I 7 pilastri del restauro»

> Iscrivendoti accetti la nostra Privacy Policy

> Se non ti arriva la mail controlla anche lo spam e le schede Promozioni e Aggiornamenti di Gmail.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su
Facebook
Pinterest
Twitter

Mi chiamo Carlo Ferrari e da oltre 20 anni mi occupo di restauro e antiquariato.

Un giorno ho deciso di fare della mia passione il lavoro del mio futuro. Un hobby, una passione proprio come te.

Oggi posso dire di essere un restauratore affermato, ho molti clienti privati, lavoro per istituzioni e per alcuni grandi antiquari.